Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Instabilità sino a mezzanotte: attese altre piogge e nevicate

L’ultima scansione radar, di oltre un’ora fa, fotografa una distribuzione dei fenomeni che rispecchia l’andamento del vento: da nordovest (Maestrale) verso sudest. Ci ripetiamo per l’ennesima volta: i maggiori massicci montani, disposti trasversalmente, continuano a catturare le precipitazioni.

06-01-2016 19-47-42

I più intensi interessavano, al momento della rilevazione, le zone di Tempio, Ozieri e Sassarese-Meilogu. Ma quel che è importante evidenziare è che gli impulsi d’aria fredda non sono ancora terminati e l’instabilità proseguire anche nelle prossime ore. Ecco la mappa che fotografa gli accumuli precipitativi nell’arco temporale compreso tra le 21 e le ore 24 del 07 gennaio:

Gli accumuli precipitativi dalle  ore 21 alla mezzanotte del 07 Gennaio.

Gli accumuli precipitativi dalle ore 21 alla mezzanotte del 07 Gennaio.

I fenomeni più consistenti continueranno ad interessare i rilievi più importanti, specificamente le aree cosiddette “sopravento”. Sul Gennargentu, oltre 1200 metri, cadrà altra neve.

Previous Evoluzione prossime 12 ore: tutto su pioggia e neve
Next Prima neve del 2016 a S'Arena, Desulo: foto e video

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Cronaca

Sardegna sferzata da venti ciclonici e piogge

Il Ciclone mediterraneo sta risalendo sul Tirreno, provocando venti di burrasca in rotazione attorno al minimo. Sulla nostra regione persiste una nuvolosità diffusa, anch’essa in rotazione antioraria, che produce precipitazioni

News

Incredibile Gavoi: minima di 0°C!

Nel corso del week end appena trascorso il flusso di aria fredda polare si è progressivamente indebolito permettendo alle temperature, specialmente nei valori massimi, di conoscere modesti aumenti. Tuttavia l’aria

News

Caldo maestrale notturno: i dati della notte

Il primo ingresso del maestrale, dopo un’intensa avvezione di aria calda, è immaginabile come un vero e proprio fohn che spara l’aria arroventata e secca accumulatasi nei bassi strati dalle nostre