Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Cagliari, i banchi di nebbia dopo la pioggia

Dopo il transito frontale, arrivato puntualmente nel pomeriggio da nord a sud su tutta la Sardegna e accompagnato da rovesci diffusi, qualche fulminazione e spettacolari formazioni nuvolose (whales’mouth e shelf cloud), le temperature sono calate notevolmente, complice l’evaporazione del suolo e l’irraggiamento incentivando la formazione di diffusi banchi di nebbia.

A titolo di esempio riportiamo il caso di Cagliari, per il quale si riportano due foto scattate attorno alle 21,30. Dopo le precipitazioni, che hanno scaricato circa 4mm/5mm, le temperature sono crollate fino a 5°C/6°C e la notevole quantità di umidità accumulata al suolo per le piogge è condensata rapidamente in spettacolari banchi di nebbia, un fenomeno che sovente accade durante l’inverno.

Complice il repentino arrivo del sereno, il suolo ha ceduto calore allo spazio tramite irraggiamento, raffreddandosi. La temperatura degli strati d’aria immediatamente superiori al terreno, umidificati dall’evaporazione, si è abbassata fino a raggiungere la temperatura di rugiada permettendo la condensazione di goccioline di acqua liquida.

1

2

3

Next I temporali a base alta

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Spettacolare nebbia mattutina ai piedi della Giara

Questa mattina, a causa di un leggero calo delle temperature minime notturne e la concomitante presenza di elevati tassi di umidità nei bassi strati, numerosi banchi di nebbia hanno avvolto

Multimedia

Porto Giunco sotto le stelle

Con la fase di Luna calante tornano a farsi ottimali, almeno dal punto di vista astronomico, le condizioni di osservazione e fotografia della via lattea nei cieli sardi. Tuttavia quest’anno

Multimedia

Cala Goloritzè come non l’avete mai vista!

Oggi vogliamo proporvi Cala Goloritzè secondo un punto di osservazione che si discosta dal materiale fotografico reperibile sulla rete e che ritrae la splendida caletta ogliastrina dall’alto per ammirarne le