Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Confermato il “non inverno” fino a gennaio

Richiamando l’editoriale di novembre “prima metà d’inverno mite e asciutta?“, confermatosi con assoluta precisione giorno per giorno a discapito delle tante sparate votate al gelo e alla neve per Natale, più volte propagandate senza cognizione di causa dai media nazionali, ad oggi possiamo dire che il quadro teleconnettivo ancora non lascia intravedere la tanto invocata via d’uscita. In questo periodo dell’anno servono le perturbazioni, le piogge e le nevicate in montagna in modo tale da predisporre il bagaglio idrico per i mesi estivi che, nella climatologia mediterranea, di norma sono siccitosi e la loro prolungata assenza inizia a farsi drammatica. Il vortice polare si presenta ancora piuttosto freddo a tutte le quote e la conferma arriva dal previsto andamento degli indici AO, NAO e PNA attesi, rispettivamente, stazionare su campo abbondantemente positivo i primi due e negativo l’ultimo almeno fino ai primi giorni di gennaio. Una tendenza sconcertante che, analizzata nell’insieme, sta a rimarcare forti gradienti di pressione tra le alte latitudini, alle prese con continuo transito di intensi sistemi perturbati, e le basse latitudini che dovranno ancora fare i conti con ulteriori giornate caratterizzate da alta pressione. Il rischio, palesato nell’editoriale che abbiamo proposto ad inizio articolo, è che la previsione paventata a novembre possa realmente portarsi a termine con l’inverno che continuerà a fare i capricci almeno fino alla metà di gennaio. Vi consigliamo pertanto di diffidare di chi, ormai in tanti, vi propone tendenze a lungo termine votate al gelo utilizzando le uscite modellistiche estreme senza considerare, volutamente, la media e la visione di insieme. Non ci resta che attendere.

gfs_z100_nh_f240

Vortice polare chiuso e non propenso a scambi meridiani nei prossimi 10 giorni. Tendenza a 100 hPa, fonte GFS.

 

Previous Non avevamo dubbi: novembre 2015 è stato il più caldo di sempre!
Next Come sarà Natale? Avremo qualche piccola novità meteo?

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Meteosardegna, oggi sull’Unione Sarda, conferma: DOMANI CALDO RECORD!

Raggiunti ieri telefonicamente dalla redazione dell’Unione Sarda abbiamo spiegato il perchè dell’improvvisa esplosione estiva e indicato come giornata più calda quella di domani. Effettivamente, gli ultimi aggiornamenti confermano quanto appena

Indici climatici

Meteo Febbraio: le ultime linee di tendenza

Per poter stilare una tendenza previsionale a così ampio respiro dobbiamo affidarci, necessariamente, ad alcuni indici climatici che valutano l’evoluzione dei processi termo dinamici in atmosfera. Chi ci segue da

Breve termine

Meteo settimana da piena estate, sole prevalente. Caldo atteso in crescita

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 10 LUGLIO 2016 Il predominio dell’anticiclone risulta incontrastato. L’estate appare entrata nella sua fase di piena maturità, con caldo ormai costante, senza sbalzi