Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Anticiclone monstre: è esteso 8000 km!

Si continua a propinare l’arrivo del grande gelo e della neve per le festività eppure la realtà dei fatti dice ben altro: il campo anticiclonico che da giorni imperversa sulle nostre teste, nonostante sporadici indebolimenti indotti dal travaso di aria atlantica in fuoriuscita dal flusso zonale che scorre teso tra isole britanniche e penisola scandinava, sta assumendo connotati eccezionali per quanto riguarda la sua estensione. Come si evince dall’elaborazione grafica, la struttura barica foriera di bel tempo, evidenziata col colore viola scuro laddove i valori di pressione al suolo sono maggiori, si estende lungo i paralleli dalle Azzorre fino all’Iran per una lunghezza di circa 8000 km e lungo i meridiani dalle coste meridionali dell’Inghilterra fino all’Egitto, una distanza di circa 4000 km. Un tale “mostro” anticiclonico richiederà un notevole dispendio di energie da parte del vortice polare per poter essere scardinato, evoluzione questa però non supportata al momento dall’analisi degli indici teleconnettivi, specialmente stratosferici, che vedono un nuovo ed ulteriore raffreddamento della stratosfera polare in grado di propagarsi verso la troposfera ed intensificare il flusso zonale in scorrimento attorno alla bassa pressione polare. Detto in parole povere, al momento appare molto probabile che per buona parte della prima metà d’inverno possa ergersi un muro in prossimità delle medio alte latitudini (flusso zonale intenso) a protezione dell’aria fredda che resterebbe vincolata in sede polare.

12342385_1742021862692606_7921951804455667856_n

Fonte immagine Windyty.com

Previous Dalla padella alla brace: caldo a novembre e caldo a dicembre
Next Nubi da ovest porteranno piovaschi. Clima mite

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Enorme temporale sfiora la Sardegna

Come sovente accade ogni anno (segno di una stagione estiva fisiologicamente in fase calante), quando le prime irruzioni di aria fredda nord atlantica alimentano la formazione di minimi depressionari sul nord

News

Ecco dove colpiranno i violenti temporali di oggi

E’ la terza, o meglio, la quarta giornata che dovremo affrontare in compagnia dei temporali pomeridiani. Inizialmente risultarono isolati e confinati principalmente sui rilievi più interni dell’Isola, ma poi cominciarono

Analisi Meteosat

Nubifragio sull’alto Campidano

Il nucleo più intenso della supercella temporalesca sta facendo landfall in questi istanti nel settore costiero compreso tra Buggerru ed Oristano dove è in atto un autentico nubifragio accompagnato da