Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Anticiclone monstre: è esteso 8000 km!

Si continua a propinare l’arrivo del grande gelo e della neve per le festività eppure la realtà dei fatti dice ben altro: il campo anticiclonico che da giorni imperversa sulle nostre teste, nonostante sporadici indebolimenti indotti dal travaso di aria atlantica in fuoriuscita dal flusso zonale che scorre teso tra isole britanniche e penisola scandinava, sta assumendo connotati eccezionali per quanto riguarda la sua estensione. Come si evince dall’elaborazione grafica, la struttura barica foriera di bel tempo, evidenziata col colore viola scuro laddove i valori di pressione al suolo sono maggiori, si estende lungo i paralleli dalle Azzorre fino all’Iran per una lunghezza di circa 8000 km e lungo i meridiani dalle coste meridionali dell’Inghilterra fino all’Egitto, una distanza di circa 4000 km. Un tale “mostro” anticiclonico richiederà un notevole dispendio di energie da parte del vortice polare per poter essere scardinato, evoluzione questa però non supportata al momento dall’analisi degli indici teleconnettivi, specialmente stratosferici, che vedono un nuovo ed ulteriore raffreddamento della stratosfera polare in grado di propagarsi verso la troposfera ed intensificare il flusso zonale in scorrimento attorno alla bassa pressione polare. Detto in parole povere, al momento appare molto probabile che per buona parte della prima metà d’inverno possa ergersi un muro in prossimità delle medio alte latitudini (flusso zonale intenso) a protezione dell’aria fredda che resterebbe vincolata in sede polare.

12342385_1742021862692606_7921951804455667856_n

Fonte immagine Windyty.com

Previous Dalla padella alla brace: caldo a novembre e caldo a dicembre
Next Nubi da ovest porteranno piovaschi. Clima mite

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Analisi Meteosat

Campidano bollente: superati i 37°C!

Ennesimo pomeriggio bollente quello che si sta vivendo oggi sulla nostra isola. Da più di una settimana le nostre pianure interne si trovano costrette a far fronte, già dalla tarda

Analisi Meteosat

Primi rovesci in atto e forte temporale nell’Iglesiente

Il fronte freddo ha iniziato l’attraversata dell’isola ad iniziare dal Sassarese dove si registrano i primi rovesci sparsi, maggiormente organizzati nel circondario di Porto Torres. Appare invece piuttosto interessante l’evoluzione

Didattica

Che inversione termica, a Cagliari fa più caldo oltre i 2000 m che al suolo

Il prepotente ritorno in grande stile dell’alta pressione sul Mediterraneo, con temporaneo contributo sub tropicale registrato nei giorni scorsi, ha determinato l’instaurarsi di forti escursioni termiche tra il giorno e